Tag Archives: Di Maio

AFFAIRE DI MAIO, NEL GIARDINO DEGLI ORRORI A MARIGLIANELLA

Per la verità i cadaveri e i corpi non li ho ancora trovati in nessun articolo stamattina ma devono pur esserci visto che il “Mostro di Mariglianella” è sulle prime pagine di tutti i giornali. Non possono certo aver titolato in prima solo per un frigo abbandonato, qualche calcinaccio, tre secchi di plastica e una vecchia carriola; su terreno peraltro del padre. Tra le pochissime eccezioni l’autorevole quotidiano romano “La Notizia”, in forte controtendenza (qui sotto).

Stamattina ho visto in tv una giornalista intervistare un esperto di diritto. Gli chiedeva: “Ma se le voci fossero confermate, cosa prevede la legge come pena?“. Il cattedratico: “Beh, il padre del ministro dovrà pagare una sanzione amministrativa“. E la giornalista: “Cioè, mi vuol dire che Di Maio se la caverà pagando una multa?“. Avrei voluto replicarle io: “No guardi, è prevista anche l’impiccagione. La multa è una pena accessoria, in realtà c’è l’impiccagione in pubblica piazza per questi casi“.
Che si sciacquassero tutti bene la bocca prima di parlare di quel ragazzo onesto…

Wanda Montanelli

La profezia che si auto-avvera dei menagramo di regime

Lo notano tutti, sono ansiosi, esagitati, nervosi. Tolgono la parola al competitore verbale nei talk show, ripetono il mantra “ecco adesso lo spread sale, la borsa scende, l’Europa ci mazzola …” E se Moscovici dichiara riguardo al Def: “Allo stato attuale non c’è interesse ad aprire una crisi, e nemmeno a far partire una procedura che porti a sanzioni”, l’ex ministro Padoan dichiara in tv: “l’Europa ci punirà. Il rischio di procedure d’infrazione mi sembra inevitabile”.

Ma insomma, che modi sono? che fa Pier Carlo Padoan l’amico del giaguaro?”. Invece di tifare per il bene degli italiani porta iella? o come si dice comunemente “sparge la voce”?

In Teoria della Comunicazione questa modalità di esternare è definita “profezia autoavverante”, o profezia che si autoadempie. Dal teorema Self Fulfilling Prophecy, di W. I. Thomas, descritto nel libro di Robert K. Merton nel 1948. È un metodo persuasivo molto usato in politica e in economia. Spesso funziona. La profezia che si auto-adempie ha inizio con una supposizione, infondata, che si realizza solo per il fatto di essere stata detta, reiterata e quindi creduta dalle masse e dagli stessi soggetti che poi la avverano. Di esempi ne esistono a centinaia, purtroppo anche in relazione alla diffusione del crimine e del terrorismo. In questa circostanza parliamo di economia e tra i casi più famosi e antichi c’è quello della Last National Bank fallita nel 1932 quando i clienti – per delle supposizioni –  si convinsero che sarebbe fallita; agirono di conseguenza ritirando tutti i loro risparmi, e la banca fallì davvero.

Sulla stessa gamma di preannunci negativi si ascrivono le dichiarazioni di Maurizio Martina che dice: “Quella del governo Lega-Cinque Stelle è un’ingiustizia che si abbatterà prima di tutto sui giovani!”. 

Mamma mia! mancano le cavallette e il terremoto sullo stile dei Blues Brothers

Potrei citare decine di dichiarazioni, da parte di politici, giornalisti, conduttori televisivi che per contrastare l’onda d’urto di un governo favorito dalla gente, non sa far altro che desiderare il peggio per tutti. Ma insomma siamo italiani o no?

Leggi tutto